Bizzarrini 1900 GTS Europa, 1970

Originale, uniproprietario, esemplare unico spyder con motore Dino | Original, one-owner, one-off sypder body with Dino engine
1/75
Prezzo su richiesta | 
Price upon request
 

(English text below)

 

Si tratta di un esemplare unico e originale di Bizzarrini 1900 GT Europa dalle forme filanti e proprozionate create dall’eclettico Ingegner Giotto Bizzarrini – padre della Ferrari 250 GTO – con la meccanica che lo stesso Giotto avrebbe desiderato per la sua piccola GT.

 

La storia di questa vettura iniziò nel Novembre del 1970 quando l’attuale, primo e unico, proprietario si recò a Livorno presso la Bizzarrini Prototipi - allora società in liquidazione - ed acquistò due scocche del modello 1900 GT Europa. L’auto, progettata dallo stesso Ing. Giotto Bizzarrini doveva essere il modello d’ingresso per la Casa Costruttrice, da porre sotto la sorella maggiore 5300 GT Strada. Del modello GT Europa vennero venduti solo 12 esemplari, poiché l’azienda già versava in cattive acque e Bizzarrini stesso, dovette ben presto abbandonare la sua attività di costruttore. Le restanti 25/30 scocche in catena di montaggio, in differenti stati di avanzamento, furono oggetto dell’accanimento degli operai che, non pagati, presero addirittura a picconate le auto, rovinandone la maggior parte. L’attuale proprietario, allora un ragazzo di 26 anni, acquistò due auto con meno componenti montati, ma con le carrozzerie in condizioni migliori.

 

La volontà del proprietario era di completarle e renderle marcianti, utilizzando la meccanica Alfa Romeo; tuttavia l’attività di abile artigiano impediva l’avanzamento dei lavori, pur rimanendo le due auto sempre nei suoi pensieri. Negli anni furono pensate svariate migliorie rispetto al modello d’origine: la presente1900GT Europa, rinominata “GTS” in cui la S indica il tetto aperto “Spyder”, è stata realizzata in oltre quarant’anni; la medesima soluzione era già stata sperimentata da Bizzarrini sull’esemplare unico 5300 SI Spyder.

Il tetto aperto è solo una delle modifiche apportate: il motore è un Dino Ferrari 2000 che eroga oltre 200 cv (rispetto ai 180 originari); la trasmissione è longitudinale con differenziale autobloccante di origine Dino 2400 coupé, con modifica dei freni entrobordo; le sospensioni sono state interamente studiate utilizzando componentistica di provenienza Tecno; l’impianto frenante è di marca Girling ed il peso complessivo dell’auto è di circa 800 kg.

 

Sono numerosissimi i componenti progettati e prodotti dal proprietario, pensati unicamente per questa vettura, tra cui l’interno, l’impianto di scarico, i cerchi, il serbatoio e le vetrature laterali “a giorno”, senza i telai centrali originari. Poi ancora il cofano anteriore, i passaruota leggermente allargati e una miriade di accessori a corredi dell’auto come la borsa attrezzi, i portachiavi, l’estintore nascosto nei sedili e chiave d’avviamento in argento.

Rispetto alla 1900 GT, come all’anteriore, sono stati eliminati i paraurti posteriori e sono stati montati i fanali posteriori annegandoli a filo della carrozzeria; dal basso emergono due scarichi sdoppiati, interamente in acciaio inox, progettati ad hoc per il motore attualmente montato, utilizzabili con o senza silenziatori.

 

Questa GTS Europa, a parte la seconda scocca acquistata nel 1970 dal proprietario recentemente venuta, è l’unica auto uniproprietario rimasta: è presente la fattura d’acquisto originale sia della vettura con relativi ricambi originali Bizzarrini, che del motore Dino attualmente montato. L’auto è iscritta al registro internazionale Bizzarrini ed è pubblicata su alcuni libri dedicati al marchio livornese.

 

Meglio di tante parole, in piccola parte, le foto trasmettono la passione che negli anni hanno seguito le mani di un uomo - un po’ di artigiano e un po’ di artista - che ha fatto di quest’auto una ragione di vita. Nel mese di Dicembre 2016 è stato presentato il documentario sulla storia dell’auto e del suo creatore di cui potete vedere di seguito il trailer de "La tela di Giuliano": su richiesta possiamo inviare il link privato per vedere il documentario intero.

 

Disponibili foto dettagliate, auto visibile previo appuntamento a Bologna.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

It is a special “one-off” and original Bizzarrini 1900 GT Europa, a proportioned and aerodynamic car by Giotto Bizzarrini – one of the most eclectic italian engineers, also designer of the Ferrari 250 GTO –, equipped with the mechanical that Giotto would have wished for his little GT.

 

This history begins in November 1970, when the owner, first and current, went in Livorno at Bizzarrini Prototipi – at the time selling-off company - and bought two 1900 GT Europa bodies. This model, designed and developed by Ing. Giotto Bizzarrini, should have been the entry level model, beneath the bigger 5300 GT Strada. Bizzarrini sold only twelve 1900 GT Europa cars because the factory was in bad conditions, and in few monyhs became bankrupt. Most of the 25/30 chassis remained in the production line, uncompleted, were knocked out by the unpaid workers. The current owner od the car, at that time 26 years old, bought two cars with few components installed, but not damaged.

 

The will of the owner was to mount complete the cars with Alfa Romeo mechanic; during the years, his craftman activity didn’t allow him to finish quickly the building of the Bizzarrinis, but they always remained in his mind; he studied, designed, tried, re-tried, changed and found many improvement from the original model. This 1900 GT Europa, renamed “GTS” – where S means Spyder – had been completed in more than 40 years: the same solution was exprimented by Mr. Bizzarrini for the one-off 5300 SI Spyder.

The open top is just one of the specs. Here the main mechanical features: Dino Ferrari 206 engine with more than 200 hp (originally 180 hp), longitudinal transmission with limited-slip differential from Dino 2400, Girling brake system with rear onboard discs; suspensions are tailor made, using original hub casting with Tecno dampers and arms.

 

Many special parts were specifically built by the owner for this car as the whole interior, the exhaust system, the wheels, the fuel tank and the side glasses without frames. Then, the front hood, the wider wheel arches and tens of accessories custom-made which come togegher with the car: the toolbag, the keyholder, the hidden fire extinguisher or the silver key.

Compared with the 1900 GT Europa, on this car front and rear bumpers have been removed; rear lights are now larger and integrated with the body; from the bottom two big inox exhausts come out, developed for this engine mounted, which can be used with or without silencers.

 

Apart from the second chassis built by the owner and recently sold, this car is the only single-owner remained: the car comes with the original invoice of the chassis, of the original spare parts and of the Dino engine; it is Registered a the international ISO-Bizzarrini international club and is also shown into many books dedicated to the italian Car Company based in Livorno.

 

There are tens of particulars that the owner studied and built over these years to reach the dream of build “his own car”. Better than many words, these pictures would transmit part of the passion which followed the hands of this man - half a craftman and half an artist - who built cared about this car for all his life. In December 2016 we presented a documentary about the history of GTS Europa and his creator: "Giuliano's web". Above you could watch the trailer of the documentary and we can send the private link where to see the whole video.

 

Detailed photos are available. The car could be seen by appointment in Bologna.  

 

(Photos by Gianni Mazzotta and Giacomo Maestri)

© 2014 by GT3 srl a socio unico | Photos Gianni Mazzotta. All rights reserved.
 

  • White Instagram Icon
  • Facebook Clean
  • Twitter Clean
  • YouTube Clean
  • LinkedIn Clean