Porsche 914/6,  Light Ivory, MY '70

Venduta nuova in California, storia documentata, divertente nella guida grazie a motore molto performante |
Sold new in California, documented history, pleasant to drive with a performing engine
1/61
Prezzo su richiesta | 
Price on request

(English text below)

L’auto qui proposta è una 914/6 originale, prodotta nell’ Aprile 1970 e venduta nuova in California il 12 Giugno dello stesso anno alla prima proprietaria che l'ha custodita per oltre 15 anni, nel suo colore originale Light Ivory con interni in similpelle nera. Come optional l'auto ha i vetri Katacolor 

Sono poi seguiti alcuni passaggi di proprietà - con due principali proprietari negli ultimi 30 anni - che hanno meticolosamente custodito e restaurato la macchina.

 

E' stato eseguito un restauro conservativo qualche anno fa da cui non ha percorso più di 15.000km e dal 2015 l'auto è arrivata in Europa, guidata raramente ma mantenuta in esercizio con regolarità.

Nel concorso Porsche Parade tenutosi a Boston nel 1991, l’auto concluse al 2° posto assoluto; seguirono altri raduni e concorsi, sempre negli Stati Uniti.

 

Il monoblocco originale è conservato a parte, mentre attualmente è montato un motore 2.4 E a carburatori che porta la potenza a oltre 180 cavalli. Il resto della meccanica è stato adattato per rendere l’auto più sportiva e piacevole, partendo da un set di cerchi Fuchs originali 6x15, assetto su ammortizzatori Koni con taratura sportiva, scatola guida e tiranti di derivazione Turbo, infine, barre antirollio più rigide.

Vettura con documenti finlandesi, corredata di certificato d'origine Porsche, e di una esaustivo corredo di documenti relativi alla vita dell'auto, con relativi interventi di manutenzione e copia dei documenti americani. 

Visibile previo appuntamento a Bologna. 

 

Note storiche: 

Quando Porsche decise di lanciare sul mercato la 914, intendeva unicamente trovare una sostituta alla 912. Il motore posizionato centralmente dietro ai passeggeri risultava essere una soluzione ideale per prestazioni e sicurezza. Il modello venne lanciato in collaborazione con Volkswagen con il motore a 4 cilindri ed ottenne un ottimo successo commerciale tanto da spingere la Casa a produrre anche una versione con il motore 6 cilindri boxer della 911 T 2000, generando la 914/6: nonostante le ottime prestazioni, perfino migliori rispetto alla 911 2.2T, il successo non fu analogo al modello con il motore più piccolo e la produzione della 914/6 venne così chiusa dopo poco meno di 3400 esemplari prodotti tra il 1969 ed il 1971.  

 

I risultati del 1970 erano incoraggianti: sesta assoluta alla 24 ore di Le Mans (prima in classe GT), quinta e sesta in GT alla 1000km del Nurburgring e alla 6 ore di Watkins Glen, prima seconda e terza alla Marathon de la Route al Ring (86 ore consecutive di gara!). Tuttavia i piloti privati preferivano correre con la 911S che in classe GTS oltre 2000 dava più speranze per una vittoria assoluta; a nulla servì il terzo posto assoluti di Waldegaard al Rally di Montecarlo 1971, le sorti della 914/6 nelle competizioni vennero affidate solo ai piloti privati che comunque ottennero ottimi successi.

 

                                       _____________________________

 Original Porsche 914/6 produced in April 1970 and sold the 6th June in California to the first owner who drove the car for 15 years: the car was dispatched in Light Ivory over black leatherette, tinted glasses and Blaupunkt Frankfurt radio.

 

After few owners – mainly two people for long time during the last 30 years – the car was maintained, restored less than 15.000kms ago, then sold in Europe in 2015, where it has been used rarely but revved and serviced with regularity.

At Boston 1991 Porsche Parade Concourse this 914/6 achieved a second place overall.

 

The original crankcase comes with the car: an overhauled, performing 2.4 engine with carburetors was installed in late 90’s for a total output of more than 180hp, then all the mechanical was adapted to the new powertrain: at first, the car has a stiffer suspension setup with Koni shocks, mounted on a set of original 6x15 Fuchs, weltmeister sway bars, Turbo tie rods and rack spacer.

Currently the car has finnish documents and comes with certificate of authenticity Porsche, all the documents of the maintenance done during the years and copy of the american title.

The car could be seen in Bologna by appointment.

 

Historical tips:

When Porsche decided to introduce the 914, they were just looking for a substitute to the 912. The mid-engine behind the passengers was the ideal solution for safety and performances. The model was developed together with Volkswagen with a flat four cylinder engine and obtained a great success, so Porsche tried to install a 6 cyilinder from the 911 T 2000: the 914/6 was born. Despite good performances, even better than the 911 2.2T, the model didn’t get so much success so, after less than 3400 cars produced from 1969 to 71, Porsche decided to stop the production of the 914/6. 

 

In 1970 the car obtained good results: 6th overall at the 24 hours f Le Mans (first in GT class), 5th and 6th in GT class at the 1000 kms of Nurburgring and 6 hours of Watkins Glen, 1st, 2nd and 3rd at the Marathon de la route at Nurburgring (an 86 hours non-stop race!). By the way privateers prefered the 911 S which in GTS >2000 class could fight for the overall positions; the third overall place at the 1971 Montecarlo Rally by Waldegaard was useless and Porsche decided to retire the car by official racing programs. Just some privateers carried on using the 914/6 on race, with good results.

© 2014 by GT3 srl a socio unico | Photos Gianni Mazzotta. All rights reserved.
 

  • White Instagram Icon
  • Facebook Clean
  • Twitter Clean
  • YouTube Clean
  • LinkedIn Clean