© 2014 by GT3 srl a socio unico | Photos Gianni Mazzotta. All rights reserved.
 

  • White Instagram Icon
  • Facebook Clean
  • Twitter Clean
  • YouTube Clean
  • LinkedIn Clean

Audi-Porsche RS2, Blu RS, 1994

splendida nel suo colore presentazione, restauro conservativo, appena tagliandata |
awesome in its launch color, preservative restoration, just serviced
1/57
Venduta | Sold

(English Text Below)

Audi-Porsche RS2 uscita il 22 Giugno 1994 dagli stabilimenti Porsche di Zuffenhausen, nella combinazione cromatica della presentazione: blu RS con interni in pelle "nappa" nera. Venduta nuova in Germania dove è rimasta fino al 2010 quando è stata nazionalizzata. 

Completa dei dettagli specifici della RS2, appena sottoposta ad un generale restauro conservativo di interni ed esterni. Meccanica appena tagliandata, con molteplici lavori di rigenerazione (assetto, impianto frenante, turbina, impianto elettrico, guarnizione della testa, impianto di raffreddamento) e pneumatici Dunlop nuovi. Disponibili foto e fatture dei lavori svolti. 

Di seguito gli optional con cui l'auto è equipaggiata:

- climatizzatore;

- radio "Gamma" con antenna;

- airbag guidatore e passeggero;

- allestimento per il mercato tedesco;

- poggiatesta posteriori;

- barre portapacchi (eliminate dai precedenti proprietari);

- sedile posteriore con apertura centrale per carichi lunghi;

- sedili riscaldati;

- antifurto con immobilizer;

Vettura piacevolissima da guidare, un pezzo di storia degli anni '90: corredata di attestato di storicità ASI e certificato d'origine Audi, visibile previo appuntamento a Bologna. Di seguito la prova della nostra auto nel "Perché comprarla Classic" di OmniAuto.it.

NOTE SUL MODELLO:

E’ stata e rimarrà probabilmente l’unica Audi-Porsche, esperimento irripetibile. Nata come ultima versione della riuscita Audi 80, è la massima espressione di station-wagon dalle super prestazioni. Forse voleva essere un esercizio di stile per mostrare al mondo di cosa era capace il gruppo Volkswagen-Audi in cui Porsche sarebbe entrata ufficialmente di lì a breve, unendo l'eccellente trazione “quattro” all'esperienza agonistica di Porsche. Il suo nome é proprio l'unione della sigla RS - arcinota in Porsche - con quella della versione sportiva della giardinetta di Ingolstadt, S2.

Da lei è nata una vera e propria gamma “RS” che ancora oggi regala tante soddisfazioni a clienti sportivi Audi.


Prodotta in 2908 esemplari, doveva essere una sportiva ben accessoriata: la versione di chiusura dell’Audi 80, in produzione già da diversi anni - dal 1991 nella serie denominata B4 - per affiancare e sostituire la sportiva S2, dotata del 5 cilindri 2.2 da 230 cavalli scaricati a terra grazie alla trazione integrale “quattro”. 

Perché proprio una sportiva su base station wagon con l'aiuto di Porsche? Le berline pepate in quegli anni erano tante, le station wagon, no: Opel aveva coinvolto la Lotus per preparare la Omega, Lancia chiese invece aiuto a Ferrari per la Thema, BMW M3, M5 erano sviluppate nel reparto Motorsport e Mercedes si affidò ai concittadini di Porsche per la 500E. Fu proprio quest'ultima ad incrociare il suo destino con la nascente Audi poiché veniva anch'essa prodotta in Porsche, lungo una catena di montaggio utilizzata precedentemente per la 959. 

Porsche in quel momento non navigava in ottime acque ed una commessa per progettare e produrre un lotto - seppur piccolo - di auto sportive era ossigeno per le proprie finanze. 

Rispetto ad altre collaborazioni, solitamente secretate per privacy dei committenti, con Audi il legame si fece così stretto che la RS2 non è marchiata solo Audi, bensì "ARGE Audi-Porsche", così come avvenne a fine anni ’60 per la 914 (Volkswagen-Porsche). 

Di fatto si può dire che, prima di Cayenne, Panamera e Macan, fu proprio la RS2 la prima Porsche per la famiglia. 

 

"Un'Audi, sobria, elegante, 'intelligente', unita ai valori Porsche: prestazionale, efficace, in grado di regalare un piacere di guida unico"...questo recitava il comunicato stampa all'epoca.
 

Il risultato unisce il meglio che Audi e Porsche in quegli anni potessero offrire: dal mostruoso 5 cilindri in linea che quando suona agli alti regimi sembra la Quattro gruppo B di Michèle Mouton, all'handling e alla frenata tipicamente Porsche. 

 

Audi-Porsche RS2 completed the 22nd June 1994 into the Zuffenhausen Porsche plant in the color combination proper of the launch model: RS blue with black leather "nappa" interior. Sold new in Germany where it was used until 2010 when it came to Italy.

 

Complete of all its original details, no crashes or damages; we just completed a preservative restoration of interior and exterior. Mechanical serviced and overhauled in many components (suspensions, brakes, electrical and turbo system, interior, head gasket and cooling system), Dunlop tires just changed (as original specs). Invoices an photos of the works done available. 

These are the options of our RS2:

- automatic air conditioning system;

- radio system "Gamma CC" with roof antenna;

- driver and passenger airbag;

- sales program Germany;

- rear head rests; 

- black roof railing (removed by the previous owners);

-  through-load;

- seat electrically heated;

- anti-theft alarm system with mobilizer. 

The car comes with historic document by ASI (Automoto club Storico Italiano) and with Certificate of Authenticity by Audi with the date of production (it will turn 25 years in June 2019); it could be seen in Bologna by appointment. Above a video test by OmniAuto.it. 

SOME HISTORICAL TIPS:

It is, and probably it will remain the one and only Audi-Porsche ever produced, a unique experiment. It should have been the last version of the Audi 80 but it became the super performing sedan's landmark.

It would have been the general test to show to the world the potential of Volkswagen-Audi, merged with Porsche, merging the excellent "quattro" traction system with the motorsport experience of Porsche. Its name came from the RS of Porsche and the S2 of Audi. 

Starting from the RS2, a new range of model was born, still successful after more than 20 years among sports cars enthusiasts. 

It had been produced in 2908 samples positioned over the sporty S2 model, but just with the station wagon body. It had been the first in this category; until then, the "pimped" family cars were just sedans: Opel-Lotus Omega, Lancia Thema Ferrari, BMW M3 and M5 and Mercedes 500E (developed by Porsche).

The RS2 was produced on the same production chain of the Mercedes 500E, previously used for the giant Porsche 959. 

Those were very difficult years for the company from Stuttgart and that cooperation with Audi was "oxygen" for its finances. 

Despite from other projects that car makers entrusted to Porsche but remained secret for privacy, the RS2 was a joint-venture between Audi and Porsche, as for the Volkswagen-Porsche 914. In fact, the RS2 is branded "ARGE Audi-Porsche". We can say that before Cayenne, Panamera and Macan, the first Porsche for the family was the RS2.

The result is a car that merges the best qualities of the two companies: a tremendous 5 cylinders in line roaring as the Audi Quattro Group B driven by Michèle Mouton mixed with handling and brakes typically Porsche.