(English text below)

 

Rover Mini Cooper 1300, destinata al mercato italiano, immatricolata nel dicembre 1993 e subito affidata al preparatore Adolfo Romani di Bologna per partecipare alla prima edizione del campionato italiano monomarca in pista "Mini Cooper Trophy", organizzato dalla Peroni Promotion.

 

L'allestimento specifico per il Trofeo prevedeva:

- Roll-bar MOMO

- cinture di sicurezza a 4 punti MOMO

- estintore 

- staccabatteria

- sedile di guida omologato, MOMO

- volante sportivo con mozzo dedicato, MOMO

- staffe di supporto del sedile 

- staffe fissaggio piantone sterzo con giunto snodato

- albero a cammes

- pescante olio

- kit radiatore olio

- molle interne valvole con spessori

- paracoppa

- gruppo scarico completo di catalizzatore ad uscita centrale

- piastra per registrazione camber posteriore

- freno baffati e forati tipo "Bradi"

- set pastiglie freni

- 4 cerchi in lega leggera 5x12"

- codolini per allargamento parafanghi

- coprifari anteriori

- ganci fermacofano

- gancio traino posteriore

 

Inoltre venne installata una strumentazione aggiuntiva sopra il cruscotto con contagiri centrale Stack, strumenti di temperatura olio e acqua con relative spie; le cartelle delle portiere vennero sostituite con leggeri fogli di alluminio.

L'assetto - punto di forza del team bolognese - prevedeva il retrotreno quasi a tampone estremamente basso ed il peso minimo non doveva essere inferiore ai 640 kg.

 

Con la vettura nel suo colore originale bianco con tetto nero il pilota Paolo Cappelli corse tutto il campionato '94 portandosi a casa il titolo. Nel 1995 l'auto venne completamente riverniciata nell'attuale colorazione azzurra con tetto bianco e Cappelli corse per il secondo anno, chiudendo secondo nella classifica assoluta per poi correre anche nel campionato del 1996.

 

Negli anni successivi l'auto è stata affidata ad altri piloti che hanno corso per il team Adolfo fino al 2000 quando è passata alla scuderia Rubicone Corse, curata dal preparatore Germano Venturi, ed ha continuato a correre fino al 2006 prima nel Mini Cooper Trophy, poi nel Nuvolari Challenge (trofeo dedicato a questo modello di Mini), riverniciata blu.

 

Nel 2014 l'auto è stata da noi acquistata, affidata nuovamente all'officina Adolfo e sottoposta ad un restauro per tornare in condizioni originali: riverniciata in azzurro e bianco, l'auto è rimasta nella medesima configurazione da corsa dell'epoca. Oltre all'assetto originale, è stato installato un assetto meno esasperato, inoltre sono stati montati i fanali anteriori, necessari per la circolazione stradale ed è stata ricostruita la livrea con cui l'auto partecipò al campionato nel 95. Presente un doppio treno di cerchi, secondo assetto per pneumatici slick, targhe e libretto originali, passaporto tecnico e documentazione della storia dell'auto. 

 

Vettura appena collaudata in autodromo a Modena, dove ha fatto regstrare un ottimo 1.29:7 con pneumatici semislick.

 

L'auto verrà consegnata con certificato ASI (l'auto è eleggibile ASI avendo avuto un passato sportivo documentato).

 

__________________________________

 

 Rover Mini Cooper 1.3, delivered new in Italy, registered in December 1993 and prepared for racing by Adolfo Romani Team, to attend the first italian Mini Cooper Trophy in 1994.

 

The Mini Cooper Trophy Kit included:

- Roll-cage MOMO

- 4 points seat belts MOMO

- fire extinguisher 

- battery master switch

- racing seat, MOMO

- steering wheel with hub, MOMO

- seat supports

- steering column supports 

- camshaft

- oil pump

- oil cooler kit

- valves springs with spacers 

- sump guard

- exhaust with catalyzer

- support for rear adjustable camber

- sport drilled disks make "Bradi"

- brake pads

- sed of 4 Minilite 5x12" alloy wheels

- wheel arches kit

- headlights protections

- towing kit 

 

The dashboard had a supplementary rev counter Stack with oil and water temperature gauge; door panels are made of light aluminium.

Suspension setup - strong point of the racing team from Bologna - had a very low rear axle and a minimum weight of 640 kg. 

 

With this car, white with black roof, the race driver Paolo Cappelli raced and won the 1994 edition of the Mini Cooper Trophy. In 1995, the car has repainted light blue with white roof and Cappelli ended the championship in second place; he also raced the '96 championship.

 

During the latter years the car raced for Adolfo's team till 2000 when it had been sold to Scuderia Rubicone Corse, prepared by Germano Venturi, and raced in the last editions of the Mini Cooper Trophy then renamed Nuvolari Challenge, painted blue.

 

In 2014 we bought the car and brought it back to its original conditions, thanks to Officina Adolfo, which took care of the car during the past years: repainted light blue with white roof, the car is as it was. Beside the original setup, we bought a "softer" setup for road use and we also installed the headlights. The car comes with a second set of original Minilite wheels, suspensions for slick tyres setup, original documents and license plates, racing documents and photos of its past racing history.

 

The car has been recently tested at Modena racetrack with good results: best laptime 1.29:7 with semi-slick tyres.

 

The car could be seen in Bologna by appointment.

Venduta | sold
 
1/28
italiana, targata, storia completa, vincitrice del primo trofeo nel 1994 | italian car with license plates, winner of the first trophy in '94 

Rover Mini Cooper "Trophy", 1993

© 2014 by GT3 srl a socio unico | Photos Gianni Mazzotta. All rights reserved.
 

  • White Instagram Icon
  • Facebook Clean
  • Twitter Clean
  • YouTube Clean
  • LinkedIn Clean