Porsche 911 targa, MY67, gulf blue

Uno dei primi esemplari "soft top", matching numbers, cerchi Fuchs originali |
One of the very first "soft top", matching numbers, original Fuchs rims
1/78
Prezzo su richiesta | 
Price on request

(English text below)

 Splendido esemplare di Porsche 911 targa “soft top” consegnata nel maggio del 1967 in Germania. Si tratta di uno dei primissimi esemplari a cielo aperto della nuova nata 911, nel bellissimo colore Gulf Blue con interni in similpelle nera.

 

L’auto venne ordinata con i rarissimi cerchi Fuchs da 4,5 pollici, standard sui modelli S ed a richiesta sulla versione “normale”, oltre all’impianto radio e le 4 frecce.

 

Dopo aver percorso parte della sua vita Germania, prima e negli Stati Uniti, poi, l’auto è stata sottoposta ad un generale restauro conservativo da parte dell’attuale proprietà, circa una decina d’anni fa. Grazie alla sua polivalenza, questa 911 è stata usata con piacere sia per viaggi che per manifestazioni di regolarità.

 

Motore di primo equipaggiamento - particolarmente performante -, allestimento e optional corretti, omologazione ASI e certificato di autenticità Porsche: un’esemplare raro per veri appassionati Porsche, alla ricerca di un esemplare affidabile e fuori dal coro. 

 

Note storiche:

La carrozzeria “targa” venne così chiamata per celebrare le vittorie della Porsche alla targa Florio: il lunotto posteriore era amovibile e ripiegabile all’interno della vettura per poter godere del nuovo modello Porsche, con il vento fra i capelli.

Con il modello targa presentato a settembre 1965, Porsche fu il primo costruttore al mondo a produrre in serie una cabriolet con carrozzeria di sicurezza. La struttura del roll-bar a protezione dell’abitacolo introdusse un concetto rivoluzionario nel campo delle vetture aperte non soltanto per la salvaguardia dei passeggeri ma anche per le diverse variazioni sul tema che il nuovo modello proponeva. Quattro erano le denominazioni proposte da Porsche per configurare l’auto: spider (tutto aperto), Hardtop (tutto chiuso), Voyage (tetto aperto e lunotto chiuso) e Bel Air (tetto chiuso e lunotto aperto). La targa venne commercializzata a partire dalla primavera del 1966, disponibile sulle versioni 911, 912 e in seguito 911S.

I carburatori Weber 40 IDA introdotti nel 1966 finalmente risolsero i problemi dei precedenti Solex, mantenendo invariata la potenza di 130 cavalli, scaricati dalla trasmissione 901 a cinque rapporti con la prima in basso, oltre alle notevoli migliorie per risolvere i problemi di gioventù soprattutto sull’assetto. 

 

Vettura visibile previo appuntamento a Bologna. 

 

 

 ______________________________

 

 Splendid example of Porsche 911 targa “soft top” delivered in May 1967 in Germany. It is one of the very first open-air examples of the new born 911, in the beautiful Gulf Blue color with black leatherette interior.

 

The car was ordered with the very rare 4.5-inch Fuchs rims, standard on the S models and on request for the "normal" version, in addition to the radio system and the hazard.

 

After having spent part of its life in Germany then in the United States, the car underwent a general preservative restoration by the current owner, about ten years ago. Thanks to its versatility, this 911 has been used with pleasure both for travel and for regularity races.

 

First equipment engine - particularly performing -, correct equipment and options, ASI approval and Porsche certificate of authenticity: a rare example for true Porsche enthusiasts, looking for a reliable and unconventional 911.

 

Historical Notes:

The "targa" body was named to celebrate Porsche's victories at the Targa Florio: the rear window was removable and foldable inside the car to be able to enjoy the new Porsche model, with the wind in your hair.

With the targa model presented in September 1965, Porsche was the world’s first manufacturer to mass-produce a convertible with safety bodywork. The structure of the roll-bar to protect the passenger compartment introduced a revolutionary concept in the field of open cars not only for the protection of passengers but also for the various options proposed. There were four configurations proposed by Porsche: Spyder (fully open), Hardtop (fully closed), Voyage (open roof and closed rear window) and Bel Air (closed roof and open rear window). The targa model was introduced in the spring of 1966, available on the 911, 912 and later 911S versions.

 

The Weber 40 IDA carbs introduced in 1966 finally solved the problems of the previous Solex ones, keeping unchanged the power of 130 hps, paired with the 901 five-speed transmission “dog-leg”, in addition to the notable improvements to solve the problems of youth especially on the suspension setup.

 

Car visible by appointment in Bologna.